Il primo lunedì del 2021

È il primo lunedì dell’anno 2021 e sto caricando.

Non mi sento cambiata o più riposata.

E dire che ci ho provato a riposarmima il mio cervello, quando si accende come una miccia, poi è instancabile e quindi riesco solo a pensare a cosa disegnare, progettare, a come farlo quando dove come e soprattutto voglio farlo il prima possibile.

Sto caricando. Programmando il poi ma sopratutto studiandolo e costruendolo.

È il primo lunedì dell’anno 2021 e già era programmato in maniera differente da come l’avevo previsto, eppure le cose sono andate in maniera meravigliosa, con un colpo di reni ho riadattato il programma di oggi, ho fatto tutto quello che sapevo sarei riuscita a portare a termine e mi sono concessa anche una non riposante passeggiata al parco con i miei figli rigorosamente all’interno del mio comune e in luoghi dove mia figlia non potesse stalkerare, abbracciare o sbaciucchiare altri bambini. Tutta sua madre. Che fatica.

Ma parliamo del prima di oggi.

Da questo autunno per me sono cambiate tante cose, in maniera faticosa ma positiva così ho deciso che anche il mio approccio alle cose doveva cambiare. Ho lavorato tantissimo e mi sono trovata all’ultimo dell’anno stremata e felice.

Ho deciso che i social non mi bastano, che ho delle cose da dire che voglio dire come mi pare, in uno spazio mio.

Non voglio una newsletter.

Voglio un non luogo più luogo della mail.

Qui, ad esempio, va benissimo.

Ho cercato di riposarmi e voglio scriverlo qui, dirvi che e le cose più riposanti che sono riuscita a fare sono le seguenti (e leggete il riposarmi come un “riposarsi per me” e soprattutto “riposarsi quanto possibile con a casa 24/7 due bambini di quasi 5 e 2,5 anni carichi a balestra e chiusi in casa causa codice rosso”):

Nel listone prevedevo anche un dormire e un leggere ma non ce l’ho fatta.

Tornando ai miei progetti professionali due giorni prima di Natale ho chiuso tutte le mie spedizioni e collaborazioni per prendermi un po’ di ferie e ho portato avanti solo l’unico progetto personale che mi ero data come obbiettivo da finire tra il 26 e il 31 dicembre ovvero il calendario 2021.

Ne vado fiera e lo trovate qui.

Con questo post voglio anche farvi un piccolo regalo che trovate già nelle mie storie Instagram ovvero lo sfondo per il cellulare con il gattino calico in caricamento, ecco il RicariCat (che sciocchina che sono!) .

E niente.

È il primo lunedì dell’anno 2021 e sto caricando.

Fischietto, arrancando laboriosamente.

Ci si becca qui,
Buon Quattro Gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *